FILM DOCUMENTARIO
Una gloriosa delegazione a Pyongyang

GUARDA IL TRAILER

Una gloriosa delegazione a Pyongyang

FILM DOCUMENTARIO

PREMIO ISPEC 2019
INTERNATIONAL PEACE FESTIVAL OF PYEONGCHANG 2019
SUDESTIVAL OFFICIAL SELECTION 2019
ARFF AMSTERDAM OFFICIAL SELECTION 2019
OFFICIAL SELECTION PORTUGAL INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2019
CREATION INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2019
DUMBO FILM FESTIVAL OFFICIAL SELECTION 2019
VISION DU REEL MEDIA LIBRARY 2019
FESTIVAL INTERNAZIONALE VISIONI DAL MONDO OFFICIAL SELECTION 2018

SOGGETTO: PEPI ROMAGNOLI
SCENEGGIATURA: PEPI ROMAGNOLI
REGIA: PEPI ROMAGNOLI

DISTRIBUITO IN ITALIA DA OFFICINE UBU

SINOSSI

Il 25 Aprile 2018 quattro amici partono per la Corea del Nord con l’intenzione di testimoniare, al di là dei pregiudizi, la vita del paese più enigmatico e più denigrato del mondo. Una troupe cinematografica li segue, la sola autorizzata a girare un film nella Corea Popolare che in quel momento vive l’emozione dello storico incontro dei due presidenti di Nord e Sud per la Corea Unita...

...Il loro viaggio termina il 1° di Maggio a Pechino, dove i quattro amici decidono di chiedere ai Cinesi cosa ne pensano del Socialismo e di Karl Marx.

SOGGETTO

Quattro amici partono per un viaggio nella Corea Popolare per accompagnare uno di loro, Davide Rossi: scrittore, giornalista, insegnante, e membro del Partito Comunista (Svizzera). Davide, che ha ricevuto un invito dal Comitato Centrale del Partito del Lavoro a Pyongyang, porta in dono il suo ultimo libro dal titolo: “L’attualità del pensiero di Karl Marx”.

NOTE DI REGIA

La curiosità di verificare se tutto ciò che di offensivo e grottesco viene detto, scritto e filmato sulla Corea Popolare corrisponda a verità, mi ha convinto a realizzare questo film che, al di là dei credo politici e dei condizionamenti ideologici, ha l’obbiettivo di mettere a confronto le riflessioni di quattro amici su un modo di vivere.

La storia interagisce con il backstage della troupe che sta girando il film, seguendo lo stile di un racconto che presenta la realtà dei fatti così come accade nel progress di questo particolare viaggio, e lascia allo spettatore la riflessione e la scelta di decidere come pensarla su ciò che vede.

SCRITTO E DIRETTO DA PEPI ROMAGNOLI

SOGGETTO: PEPI ROMAGNOLI

SCENEGGIATURA: PEPI ROMAGNOLI

REGIA: PEPI ROMAGNOLI

INTERPRETI

DAVIDE ROSSI

IVAN SENIN

PIERLUIGI COLOMBINI

BARBARA CLARA

FOTOGRAFIA: GIORGIO CARELLA

OPERATORI: GIORGIO CARELLA, FRANCO OBERTO, ALESSANDRO PECCHI

SUONO: PAOLO BENVENUTI

AIUTO REGISTA: DAVID PUTORTI’

PRODOTTO DA: MICHELANGELO PASTORE

CON LA COLLABORAZIONE DEL PRODUTTORE ESECUTIVO: RICCARDO PINTUS

MONTAGGIO E SUPERVISIONE ALLA POSTPRODUZIONE: MASSIMO GERMOGLIO


DURATA: 90/52 - FORMATO DI RIPRESA: 4K/3K/HD - MASTER: 2K/HD

UGUALE A IERI

VISIONI DAL MONDO 2021 CONCORSO ITALIANO
TORONTO INTERNATIONAL WOMEN FILM FESTIVAL OFFICIAL SELECTION 2021

ARFF International Berlin Montly 2021

LOGLINE

Una giornata vissuta a Milano durante il lock down per la pandemia del Corona virus, raccontata da una filmmaker che partecipa alle riprese filmandosi.

IMMAGINE TRATTA DAL FILM

SINOSSI

Una filmmaker attraversa Milano nei giorni del lock down alla ricerca di mascherine che non si trovano, facendo code al supermercato. Il suo peregrinare nella città deserta è accompagnato dallo sferragliare dei tram che passano sempre vuoti: è questo l’unico rumore che la guida, mentre la sua telecamera inquadra particolari di cui si accorge per la prima volta. La dimensione surreale della città si mescola a quella che lei vive all’interno di casa, tra il suo computer e le videochiamate con gli amici. Ma è soprattutto nelle conversazioni con la sua mamma che, nell’analizzare le grafie di pittori, musicisti, scrittori, ma anche di chi ci governa, si scoprono insospettabili identità.

IMMAGINE TRATTA DAL FILM – LA MAMMA

IMMAGINE TRATTA DAL FILM – I SENZA TETTO DURANTE IL LOCK DOWN DEL 2020

NOTE DI REGIA

Il mio viaggio attraverso il lock down del Coronavirus a Milano è iniziato quando ho deciso di imbracciare la telecamera per la prima volta da operatrice per testimoniare quello che vedevo e sentivo dentro e fuori di casa. E se da una parte ho avuto la sorpresa di incontrare una coppia di senza tetto che si preoccupava di dare da mangiare ai piccioni affamati, è nel rapporto con la mia mamma che sono nati discorsi ora divertenti ora più intimi sui bilanci della vita.

REGIA: Pepi Romagnoli

DURATA: 52’

SCENEGGIATURA: Pepi Romagnoli

MONTAGGIO: Carlo Puoti, Edoardo Maimone

FOTOGRAFIA: Pepi Romagnoli

PUNTI DI VISTA

Premio al PITCHING FORUM FEST
Portugal International Film Festival 2022

Concorso work in progress

LOGLINE

La storia di un senza tetto romeno s’intreccia con i punti di vista di persone che gli vivono accanto al centro di Milano, finché una scoperta legata al suo passato lo porterà a tornare in Romania alla ricerca di un riscatto della sua vita.

IMMAGINE TRATTA DAL FILM

SINOSSI

Due vite molto diverse convivono al centro di Milano: quella del senza tetto Mihai, trentenne che viene dalla Romania, e quella di una signora ottantenne, mia madre, che non può più uscire di casa e che cerca di capire chi sono gli altri analizzandone le grafie. E’ questo l’inizio di un racconto in cui scopriremo questo singolare senzatetto attraverso il confronto di punti di vista con le persone che lui incontra a Milano. Finché la scoperta di un’associazione per aiutare gli orfani dell’Istituto dove Mihai ha passato la sua infanzia lo convincerà a partire per la Romania con l’obiettivo di chiudere i conti con il suo passato e di trovare un lavoro, una casa e una vita normale.

IMMAGINE TRATTA DAL FILM

NOTE DI REGIA

L’idea di confrontare le analisi grafologiche di mia madre con le opinioni di un senzatetto, mi è venuta dopo aver fatto la conoscenza di Mihai, che passa le giornate a leggere i romanzi storici di Valerio Massimo Manfredi. La sua personalità e il suo carattere mi hanno convinto a raccontare la sua storia e a partire con lui per la Romania a incontrare sua madre, che lui non è ancora riuscito a perdonare per averlo abbandonato in un orfanotrofio, e infine a raggiungere la Bukovina , dove Mihai non è mai stato ma che ha sempre sognato di visitare, fin dalla prima infanzia quando la considerava un magico angolo di paradiso.

SOGGETTO: Pepi Romagnoli

REGIA: Pepi Romagnoli

PRODUZIONE: MICHELANGELO FILM

CO-PRODUZIONE: KOLECTIV (Romania)

GENERE: INTERESSE UMANO, RITRATTO, VIAGGIO

STATO: PRE-PRODUZIONE

LOCATION: ITALIA, ROMANIA

DURATA: 90’/45’

FORMAT: FULL HD – 4K

DATA DI CONSEGNA: DICEMBRE 2023

BUDGET PREVISTO: 215.000 EURO

TORNA SU